ImmagineTeresa Cristina di Borbone, sorella di Ferdinando II, poco nota in Italia, è poco studiata anche in Brasile. La sua figura viene oscurata da quella di suo marito D. Pedro II, l’Imperatore Filosofo, amante delle arti e delle scienze, rispetto al quale la principessa borbonica appare relegata al ruolo di “Madre dei Brasiliani”. Lo studio condotto sulle fonti (fino ad oggi mai esplorate) rivela invece una personalità femminile di notevole spessore umano e culturale, dotata di un forte temperamento. Grazie alla sua presenza in Brasile il periodo 1843-1889 (dal suo arrivo a Rio alla morte in esilio) fu uno dei momenti decisivi nella costruzione dell’identità brasiliana e, contemporaneamente, nel processo di integrazione fra Italia e Brasile. La “Collezione Teresa Cristina”, frutto di un’intensa attività archeologica da lei intrapresa in Italia, costituisce, insieme ai reperti del Museu Nacional e agli oggetti esposti al Museu Imperial di Petrópolis, uno dei maggiori giacimenti culturali italiani fuori dai confini nazionali.

Fonte: IBS