![](http://www.inmondadori.it/img/Bananas-impero-United-fruit-Peter-Chapman/ea978888909168/BL/BL/12/ZOM/?tit=Bananas.+L%27impero+della+United+fruit+alle+radici+del+capitalismo+moderno&aut=Peter+Chapman)
Bananas l’impero della United Fruit
Dal libro  “[Bananas, l’impero della United Fruit alle radici del capitalismo moderno” di Peter Chapman](http://ilmiocentroamerica.wordpress.com/2012/09/01/bananas-limpero-della-united-fruit-alle-radici-del-capitalismo-moderno/ "http://ilmiocentroamerica.wordpress.com/2012/09/01/bananas-limpero-della-united-fruit-alle-radici-del-capitalismo-moderno/"), pag 154:

“La United fruit si espanse anche sul fronte dei media. in linea coi i progressi tecnologici. Da tempo aveva imparato ad usare le onde radio, con Radio Bound for Banana Land”. Ora produsse “Journey to Banana Land”. “Viaggiate con noi sulla Grande Flotta Bianca  e  incontrate i vostri vicini della Middle America”, recitavano i titoli di apertura. Le scene spaziavano dalle onde dei Caraibi ai vulcani, a riprese aeree di Città del Guatemala. C’erano indigeni felici che affollavano le strade cittadine o conducevano i muli nelle piantagioni della compagnia. Grazie alla United Fruit avevano un “maggior potere d’acquisto” e uno stile di vita del ventunesimo secolo”. Il film durava  ventuno minuti e le scene conclusive erano girate negli Stati Uniti. Mostravano pasti in famiglia, mense scolastiche e banane gustate con i cereali o nei frullati. Nel 1954b, anno della crisi in Guatemala, Journey to Banana Land era richiestissimo nelle scuole.”