• Con Fidel nel sussidiario Ho fatto un giro in una scuola elementare di un paesino vicino a Camaguey. Pulita ed ordinata, mi ha dato l’impressione di essere ben organizzata, priva di grandi strumenti ma dotata di aule spaziose ed una bella mensa, il tutto circondato da un piccolo giardino. La scuola cubana è famosa in tutto il mondo per […] Pietro Lamprati 2 responses 21/05/2011
  • Microeconomia Cubana Dunque, il calcolo e’ facile, la deduzione banale. Un CUC (il peso convertibile cubano) vale 24 CUP, il peso nazionale con cui lo stato paga i suoi dipendenti. Siamo in uno stato di socialismo reale quindi quasi tutti i cittadini sono dipendenti pubblici. Lo stipendio medio si aggira intorno ai 400 CUP, 11 €, diciamo […] Pietro Lamprati No responses 17/05/2011
  • Telex da Cuba Everly Lederer e K.C. Stites crescono nella Cuba degli anni Cinquanta, prima della rivoluzione di Castro. Figli di funzionari americani alle dipendenze della United Fruit, vivono all’interno di un’enclave circondata da piantagioni di canna da zucchero. I tropici sono un paradiso, per i ragazzi, che però osservano con occhi innocenti ma ben aperti e intelligenti […] Pietro Lamprati No responses 09/05/2011
  • Perchè “Notturno cubano” Una nuova partenza è, in fondo, una nuova sfida. Amo questo momento: è puro viaggio senza le paure di una partenza vera. Ci si può immergere a capofitto nello studio di un altro posto, di un’altra storia, di un altro pezzo di mondo. Nemmeno fossi io il “nostro uomo all’Avana”, studio il mio obiettivo accumulando […] Pietro Lamprati One response 02/05/2011
  • L’utile e scomodo giocatore: la PAURA Il 2009 sta per finire ma non è ai bilanci del passato che penso ma al’imminente partenza. Mancano due mesi. So bene che sono pochi, pochissimi. Il lavoro da fare mi sembra immenso e so già che non potrò fare tutto, preparami come dovrei. Il materiale da studiare è una massa di libri di cui […] Pietro Lamprati No responses 29/12/2009
  • Standed Quando non si può andare indietro e nemmeno avanti si sta così, standed. So cosa vuol dire partire, conosco bene la sensazione di quando sai di dover rimanere solo con il tuo biglietto in mano a dover affrontare un nuovo paese con la sua missione. Ma questa volta e’ diverso… E’ grande l’avventura, pare enorme, […] Pietro Lamprati No responses 02/12/2009
  • Il Che libico Il Che nella versione libica. Questo particolare ritratto iconografico campeggiava sulla porta di un ferramenta della città di Ubari (Libia del sud) di proprieta’ di un palestinese. Un lucchetto, un dinaro. Pietro Lamprati No responses 04/11/2009