la-storia-siamo-noiUn modo per “fare gli italiani” fu quello di convincerli che erano una grande potenza coloniale. L’Italia, ultimo paese europeo a raggiungere l’unità nazionale, si lancia in ritardo nell’avventura coloniale.

Nel 1911 Giolitti si impegna nella campagna coloniale alla conquista della Libia. Il 3 ottobre 1911 comincia l’invasione: gli italiani sbarcano a Tripoli. Il 26 ottobre cominciano le deportazioni di libici nelle isole italiane.

Il 5 novembre 1911 il Re Vittorio Emanuele III firma il decreto di annessione di un territorio che è tutt’altro che conquistato.
La Storia siamo noi